mercoledì 1 marzo 2017

Monthly Recap Febbraio!



Rubrica a cadenza mensile per riepilogare quanto avvenuto nel mese appena trascorso



Buongiorno lettrici e lettori! Anche Febbraio è giunto al capolinea. Certo è il mese più corto dell'anno ma è letteralmente volato. Oggi, invece, inizia il mio mese preferito. Marzo vuol dire tante cose: primavera, profumi, colori, luci e compleanno (con la speranza che sia migliore dello scorso, ma questa è un'altra storia!). Spegnerò 28 candeline ma, francamente, mi sento sempre una giovane reader!
Bene, oggi è tempo di riepiloghi e devo dire che, nonostante la brevità, Febbraio è stato un mese molto ricco e soddisfacente...



LETTURE E RECENSIONI


A Febbraio ho letto 6 romanzi, tutti diversi tra loro ed ognuno con una propria emozione. Cliccando sulle copertine sarete rinviati alla rispettiva recensione.


Testo Alternativo Testo Alternativo Testo Alternativo
Testo Alternativo
NON RECENSITO
Testo Alternativo
Testo Alternativo
PROSSIMAMENTE

La lettura del mese di Febbraio è, sicuramente, "Quando sarai più grande capirai" di Virginie Grimaldi con il suo bellissimo insegnamento che vorrei riproporvi: "soffermatevi a guardare i vostri genitori, per davvero. Andate oltre la semplice facciata affettiva che fa di loro una madre e un padre. Osservateli per quelli che sono: una donna e un uomo, delle persone vere, con dentro storie a volte taciute. Fate di ogni giorno un ricordo felice perché alla fine, quando anche le nostre membra saranno vecchie e stanche, ci porteremo dietro solo la felicità".




LIBRI SUI MIEI SCAFFALI


In foto vi mostro le entrate librose del mese appena trascorso, alcune delle quali sono già state posizionate sullo scaffale dei libri letti:



OMAGGI:
- "La fragilità delle certezze" di Raffaella Silvestri, Garzanti.

ACQUISTI:
- "Magari domani resto" di Lorenzo Marone;
- "Cinque indagini romane per Rocco Schiavone", di Antonio Manzini;
- "Una lunga estate crudele" di Alessia Gazzola;
- "L'uroboro di corallo" di Rosalba Perrotta.






COSA LEGGO A MARZO?


Ecco, diventa sempre difficile stilare una vera e propria TBR. Posso solo dirvi che ho tutta l'intenzione di iniziare a smaltire l'arretrato di cartacei che ormai pullulano sui miei scaffali come funghi. Tuttavia ho scelto qualche titolo che in questo mese vorrei spuntare: 



"Il labirinto degli spiriti" di Carlos Ruiz Zafon
"Pane, cose e cappuccino dal fornaio di Elmwood Springs" di Fannie Flagg
"Magari domani resto" di Lorenzo Marone



Ed anche per questo appuntamento è tutto. E il vostro mese com'è andato? Siete soddisfatti delle vostre letture? Ci rileggiamo il prossimo mese!







11 commenti:

  1. Ciao! CHe letture interessanti Anna!
    Per la TBR devo procurarmi Marone anche io, e ho pure Zafon ma chissà quando avrò voglia di leggerlo! :P
    Ti lascio il link del mio recap ;)
    http://ennesimobookblog.blogspot.it/2017/03/monthly-recap-5-febbraio-2017.html

    RispondiElimina
  2. E ricordiamoci che Lorenzo va letto prima di giorno 9!

    RispondiElimina
  3. Sono un po' invidiosa delle tue letture, visto che le mio vanno molto a rilento, ma ne approfitto per prendere nota. Anche io ho in Tbr quel romanzo di Fannie Flagg, ma credo che inizierò a leggere l'autrice da In piedi sull'arcobaleno che mi aspetta, anche lui, da anni sul comodino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura che l'adorerai. Fannie, per me, è un porto sicuro e in questo periodo ne ho bisogno :)

      Elimina
  4. E io non vedo l'ora di leggere la tua recensione del libro della Flagg!
    baci lea

    RispondiElimina
  5. Ciao Anna! Magari domani resto non te ne pentirai e sono curiosa di leggere il tuo pensiero, mentre la Flagg è per me una garanzia, sicuramente sarà bellissimo. Complimenti per le letture scelte, buona lettura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosa! Lorenzo è in lettura infatti e non mi sta deludendo per niente :)

      Elimina
  6. Amo questo mese, colori e profumi che porta con sè. Domani mio figlio spegnerà 16 candeline e io tra meno di un mese 38, in aprile però, il primo! Dieci anni più di te :-) ma finché c'è una fiammella che arde dentro possiamo stare tranquille.
    Aspetto la tua opinione sul libro della Silvestri, che incontrerò a maggio.
    In oltre avevo già apprezzato il parere di Tessa su Efisia Cadozzu, leggo volentieri anche il tuo.
    Bellissimo lo stralcio che hai riportato di quel libro che ti dicevo attirarmi per uno stato d'animo comune alla protagonista. Bacio

    RispondiElimina